Privacy Policy Cosa vedere a Pesariis il paese degli orologi

Cosa vedere a Pesariis, il pittoresco borgo della Carnia, a 750 mt. s.l.m. in provincia di Udine, conosciuto come il Paese degli orologi?

Te lo racconto…

Siamo in Val Pesarina, al confine con il Cadore.

In questa valle, detta la Valle del Tempo, il paesaggio circostante è una natura incontaminata….verdi pascoli, malghe, boschi di faggi e abeti e le bellissime cime delle dolomiti.

Questa valle non è solo montagne e natura ma anche cultura e tradizioni…insomma, ci sono molte cose da vedere e scoprire che ti voglio raccontare.

Pesariis racchiude molti tesori di inestimabile valore e pregio ed è per questo meta di migliaia di turisti che arrivano da ogni dove per visitarla.

Passeggiando tra le viuzze del borgo ti sorprenderà la bellezza e la particolarità architettonica dei suoi edifici in pietra accuratamente ricostruiti dopo il terremoto del 1976.

Pesariis: alcuni cenni storici da conoscere

Prima raccontarti cosa vedere a Pesariis, credo sia importante scrivere alcuni cenni storici.

Gli abitanti di questo borgo erano circa 350 nei primi del ‘700 (ora sono 178), per lo più dediti alla pastorizia e all’agricoltura, ma alcune famiglie erano di fabbri e bronzinai.

Questi ultimi cominciarono a costruire orologi specializzandosi via via sempre di più, sfruttando le esperienze acquisite emigrando nella Foresta Nera, nella regione di Württemberg.

Da alcuni documenti, pare che l’attività orologiaia pesarina risalga alla metà del ‘600.

Fu infatti la famiglia Cappellari, che iniziò a costruire i primi orologi nella fucina che acquistarono nel 1691.

Ma è la famiglia Solari, il cui nome è sinonimo di orologi, che nel 1725 fonda la fabbrica dei F.lli Solari ed esporta orologi in tutto il mondo.

Se vuoi approfondire la storia dello sviluppo di questa realtà ti lascio di seguito il link www.orologeriapesarina.com👈 cosa vedere nel paese degli orologi

Leggi la guida su cosa vedere a Pesariis

  • Il Percorso dell’Orologeria Monumentale

Tra i vicoli di Pesariis si trova un percorso numerato costellato di orologi monumentali, in totale 15, che integrano e completano l’esposizione del Museo dell’Orologeria.

Si trovano orologi ad acqua, astronomici, con carillon, a palette giganti e a scacchiera che inseriti nell’architettura del borgo creano un ambiente senza tempo unico e affascinante.

Mi incammino tra le viuzze di questo caratteristico paese del Friuli Venezia Giulia alla ricerca degli orologi seguendo il percorso numerato che trovo al parcheggio, all’ingresso del paese.

Cosa vedere a Pesariis… segui la mappa che trovi qui sotto👇).

pesariis cosa vedere
Pesariis, il percorso dell’orologeria monumentale

Un’esperienza unica scoprire i vari orologi ognuno di epoche diverse e tecnologie differenti esposti nel Museo a cielo aperto di Pesariis.

  • Il Museo dell’Orologeria Pesarina

è collocato nel pregevole edificio storico della Casa della Pesa ed è una delle poche realtà sul genere presente in Italia.

Vi sono esposti un centinaio di orologi di varie epoche e provenienze.

Il costo del biglietto è di 3 eur., ti lascio il link dove troverai gli orari per programmare la tua visita… www.carniamusei.org

  • Casa Bruseschi, il Piccolo Museo della Casa Carnica

Cosa vedere a Pesariis per conoscere com’era la vita nel borgo nel ’600/‘700?

Casa Bruseschi, un museo a carattere etnografico dove potrai ammirare la tipica architettura carnica che le case borghesi avevano nel ‘600/’700.

È ubicata vicino alla chiesa di Pesariis ed è stata la residenza di una delle più antiche ed agiate famiglie del paese a partire dal XVII.

È stata abitata sino al 1963 quando, dopo la scomparsa di Dorina Bruseschi, ultima proprietaria, il bene è passato alla Parrocchia dei SS.Filippo e Giacomo di Pesariis ed è stata aperta al pubblico.

La visita ti farà scoprire la cucina con il classico fogolàr (era la stanza dove si svolgeva la vita familiare), l’arredamento dell’epoca, le piattaie in legno intagliato e gli vari utensili da cucina.

Al secondo piano le camere da letto e lo studio dell’avvocato Battista Bruseschi e di suo padre Pietro.

  • Il Piccolo Museo delle macchine per la fotografia e la cinematografia

si trova nella sede dell’ex latteria di Pieria ed è frutto di una trentennale ricerca di un appassionato collezionista del luogo.

  • Gli Stavoli di Orias

dopo aver visitato Pesariis ti consiglio di non mancare di recarti a Orias (arrivando in auto da Udine in direzione Nord verso Carnia, Tolmezzo, Villa Santina, Ovaro, giungerai a Pieria dove vedrai l’indicazione per gli Stavoli di Orias) dove potrai ammirare gli stavoli, tipiche costruzioni rurali della Carnia adibite a stalle e fienili che i pastori utilizzavano quando si spostavano verso l’alpeggio con gli animali.

Queste costruzioni risalgono alla fine del ‘700 primi dell ‘800 e sono state ora in parte ristrutturate dai proprietari per essere adibite a case per le vacanze.

In questo piccolo borgo rurale a 1000 mt. s.l.m. dove il tempo scorre lentamente troverai 12 caratteristici stavoli praticamente uguali disposti su un pianoro con una vista pazzesca sui monti circostanti, il massiccio del Monte Arvenis, il monte Tamai, il cubo dello Zoncolan, e la Creta di Mimoias.

Pesariis: dove mangiare e dormire

  • da Sot La Napa
Pesariis cosa vedere
Pesariis, Sot La Napa, la saletta del fogolar

Ti consiglio di fermarti da Sot La Napa a Pesariis, dove potrai pranzare in un ambiente accogliete fatto di salette abbellite con il caratteristico fogolar, affreschi alle pareti e il tipico pavimento in pietra locale.

La cucina di Silvia e Eliana propone specialità e pietanze della tradizione carnica come i tipici “çjarsons”, ravioli col ripieno a base di ricotta, spezie e uvetta, e il “frico” immancabile piatto carnico, non mancano anche preparazioni innovative e ricercate in base alle stagionalità utilizzando sempre i prodotti coltivati nei loro orti.

Hai mai mangiato i tipici cjarsons o il frico?

Sot La Napa offre anche 10 camere finemente arredate.

Pesariis e Val Pesarina: sagre e eventi

  • Arlois(orologi)e fasois(fagioli): evento che unisce enogastronomia, cultura e tradizioni della Val Pesarina.

È la manifestazione che si tiene ogni anno a settembre e che vuole celebrare e valorizzare due dei prodotti tipici del territorio: gli orologi e i fagioli che nelle loro molteplici varietà vengono coltivati nella valle e rappresentano una peculiarità del territorio da conservare e preservare.

  • La notte delle candele

È la tradizionale passeggiata di beneficenza che si svolge a lume di candela e porta alla scoperta del borgo di Osais con le strade illuminate solo dai braceri per rivivere l’atmosfera di quando non vi era l’illuminazione.

Se vuoi attingere ulteriori informazioni e dettagli ti rimando al sito ufficiale della promozione turistica, ecco il link www.prolocovalpesarina.it👈

Ti è piaciuto il mio articolo, hai trovato degli spunti interessanti e ti è venuto il desiderio di visitare la Val Pesarina?

Se sì, condividi l’articolo sui social con un semplice click!

Se invece conosci altri luoghi che meritano la visita, suggeriscili nei commenti😉

Continua a seguirmi anche sul mio canale Instagram (@la.pamos) per trovare ulteriori contenuti inediti e scoprire altre location esclusive.

Iscriviti al mio blog e, se non lo hai ancora fatto, anche alla mia newsletter👍

Se vuoi conoscere un altro bellissimo borgo del Friuli Venezia Giulia clicca su questo link www.lapamos.com/san-daniele-del-friuli-tra-arte-e-bontà

Vuoi segnalarmi una location o la tua location? Contattami…

Spread the love

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *