Privacy Policy Venzone: cosa vedere nel "borgo dei borghi 2017"

Venzone è uno dei borghi medioevali fortificati del Friuli Venezia Giulia conosciuto per il sapiente restauro avvenuto a seguito del terremoto che nel 1976 devastò il Friuli.

Questa antica cittadina sorge alla confluenza di due Valli (del Tagliamento e Canal del Ferro) in provincia di Udine ed è situata nel Parco naturale delle Prealpi Giulie.

È Monumento Nazionale dal 1965 ed è stata eletta “Borgo dei borghi 2017” nella trasmissione di Rai 3 “Alle falde del Kilimangiaro”.

Una passeggiata nel centro storico tra passato e presente

Passeggia tra le vie di questo piccolo borgo che ha mantenuto intatte le caratteristiche di centro medioevale, scopri piccoli segreti nascosti e lasciati affascinare dai suoi monumenti, le sue imponenti mura, le botteghe artigianali, i suoi ristorantini e osterie e te ne innamorerai!

Venzone: cosa visitare

📍Il Duomo di Sant’Andrea

È il simbolo della ricostruzione del paese e l’edificio più importante di Venzone.

È stato edificato in pietra bianca locale a partire dal 1251 ad opera del feudatario Glizoio di Mels in stile romanico e inaugurato il 2 agosto 1338 dal patriarca di Aquileia Bertrando di San Genesio.

Nel 1976, l’anno del disastroso terremoto, a seguito delle scosse di settembre venne raso al suolo così come quasi tutta la totalità degli edifici del borgo.

La ricostruzione iniziò nel 1988 (prima si ricostruirono i capannoni, poi le case e dopo le chiese) e nel 1995 il Duomo fu di nuovo in piedi, dopo un lavoro immane nel quale furono ricollocate le pietre, una dopo l’altra, allo stesso posto (nel termine tecnico si chiama anastilosi), imponente e bellissimo.

📍Cappella di San Michele e il Museo delle Mummie

Si trova di fronte al Duomo di S. Andrea e nella sua cripta vi è il “museo delle mummie“.

Eh sì, hai letto bene! Se non ti fa impressione e vuoi visitarlo, recati nella vicina bottega di prodotti tipici e acquista il gettone che ti permetterà di accedere al museo (costo 2 eur.).

Ti racconto la storia delle mummie…

Quando, nel 1647, fecero dei lavori di ampliamento del Duomo, spostando un sarcofago trecentesco scoprirono la prima mummia, quella del “Gobbo” (soprannome dovuto per le sue fattezze fisiche) e poi via via anche altre.

Il processo di mummificazione di questi corpi era avvenuto per un fenomeno del tutto naturale.

Nelle tombe del Duomo vi era un fungo, una muffa, il cui potere era quello di disidratare molto velocemente i corpi non permettendogli di decomporsi.

Fu questo che accadde ai corpi dei defunti lì sepolti e risalenti ad un epoca compresa tra il XIV e il XIX sec.

Questa scoperta, come ovvio, destò parecchia curiosità e interesse, tantè che vari personaggi illustri tra cui anche Napoleone vollero visitare le mummie.

Venzone: cosa vedere nel borgo dei borghi 2017
Venzone, Cappella di San Michele
ph. da Instagram @_Ifmusic

📍Piazza del Municipio

È il fulcro del borgo medioevale.

Molto bello il Palazzo Comunale, in stile gotico costruito ai primi del 1400, con la sua torre dell’orologio.

Alzando lo sguardo noterai come le facciate esterne siano decorate con gli stemmi delle più antiche e nobili famiglie venzonesi.

Impreziosisce la piazza la Fontana, costruita nel 1878 dagli artigiani Fantoni e Tuti di Gemona e il Palazzo Radiussi, una residenza nobiliare con una trifora in stile gotico-veneziano del ‘400.

📍Chiesa di San Giovanni Battista

Di questa chiesa si vedono i resti (risalenti alla prima metà del ‘300) dalla Piazza del Municipio.

Rimane solo la facciata principale con il portale gotico.

📍Palazzo Orgnani Martina

Poco distante da Piazza del Municipio, in questo palazzo nobiliare del XVI sec. vi è la sede della mostra permanente “Tiere Motus. Storia di un terremoto e della sua gente“, che racconta le tragiche vicende del terremoto e della sua ricostruzione e di “Bosc-Foreste, uomo, economia nel Friuli Venezia Giulia“, interessante mostra che illustra in tutti gli aspetti l’ecosistema foresta.

Tiere Motus è a pagamento, ti lascio il link per ulteriori informazioni https://www.museionline.info/musei/museo-tiere-motus

Bosc-Foreste è gratuita, ti lascio di seguito il link https://www.parcoprealpigiulie.it/

Dove mangiare e dormire a Venzone

E se dopo la visita a questo caratteristico borgo ti è venuta fame, fermati a mangiare al ristorante della Locanda al Municipio che si trova proprio accanto alla Loggia del Municipio.

Troverai un ambiente familiare, disponibilità e gentilezza e tra le varie proposte potrai assaggiare anche i piatti tipici della tradizione friulana.

Conosci i cjarsons? Io li ho mangiati e li ho trovati squisiti😋

Ah…rapporto qualità/prezzo ottimo!

Se decidi di fermarti a dormire hanno anche le camere 🛌

La via della Lavanda di Venzone

Lo sapevi che Venzone è famosa anche per la lavanda?

La coltivazione e distribuzione della lavanda è un progetto nato dall’iniziativa di alcune aziende del luogo, ma i campi e le aziende agricole che partecipano al progetto non sono necessariamente a Venzone.

Anche i vari negozi che vendono la lavanda e i prodotti a base di lavanda sono sparsi un pò ovunque.

Per avere maggiori info sugli eventi che vengono organizzati a Venzone clicca qui http://www.venzoneturismo.it/it/

Se l’articolo ti è stato utile scrivilo nei commenti e se vuoi sapere quali saranno i luoghi che visiterò prossimamente continua a seguirmi anche sul mio canale Instagram (la.pamos) e sulla mia pagina facebook dove troverai ulteriori inediti e scoprirai altre location esclusive.

Iscriviti al mio blog e se non lo hai ancora fatto, anche alla mia newsletter.

Se vuoi segnalarmi una location o la tua location…contattami!

Spread the love

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *