Privacy Policy IL FASCINO MITTELEUROPEO AL CAFFÈ SAN MARCO DI TRIESTE - La Pamos

È agli inizi del ‘900 che a Trieste nascono i primi Caffè Letterari, che diventeranno ben presto il ritrovo di scrittori e pensatori come Italo Scevo, Umberto Saba, James Joyce e in tempi più recenti Claudio Magris, Voghera, Tomizza, solo per citarne alcuni.

Uno di questi è il Caffè San Marco, luogo che mi riporta alla mia giovinezza, quando, seduta ad uno dei tavolini di marmo e ferro battuto, passavo ore a leggere o studiare, in compagnia di qualche amica, mentre gustavo il famoso “capo in b” (lo potete ordinare solo a Trieste, eh 😉)

L’ambiente è ricco di fascino, specchi, lampadari, boiserie, stucchi, marmi e ferro battuto…

Il giovane gestore del locale, Alexandros Delithanassis, di chiare origini greche, accoglie gli ospiti con un look d’altri tempi in perfetto tema con il locale.

Al suo interno una bellissima libreria ricca di volumi di storia e del territorio, principalmente di autori triestini.

Potrete assistere a presentazioni di libri, incontri musicali e anche mangiare…. e si avere letto bene, anche mangiare.

Se amate anche voi la cucina di qualità che predilige i prodotti del territorio, vi suggerisco di prenotare, appena sarà possibile, un menú degustazione proposto dallo Chef Matija Antolovìc, ex arbitro di basket che ha trasformato la sua passione in lavoro.

Vi ho incuriositi ? Sono sicura di sì ! 😉

Spread the love

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.